Strudel-dolce-pasticceria-ortensia-pellizzano-valdisole

Lo Strudel, un semplice dessert ?

Ne siamo sicuri, lo strudel non può essere considerato un semplice dessert: sfoglia sottile e leggera, unita al goloso ripieno di mele, uvetta, pinoli tostati e pangrattato leggermente abbrustolito nel burro, lo rendono un vero e proprio confort food da assaporare in qualsiasi momento della giornata, per regalarsi un piccolo momento di piacere.
Il merito?! Sicuramente un insieme di cose, ma la cannella dona quel tocco di classe, grazie al suo profumo inebriante e avvolgente che rapisce l’olfatto e il gusto.

Un classico trentino…

Nelle pasticcerie, nelle panetterie e nei rifugi del Trentino, questo dolce non deve mai mancare. Con l’inizio della raccolta delle mele renette, le più indicate per la farcia, entra in scena su tutte le tavole della regione.

Preparato esclusivamente, con prodotti genuini e locali, è sempre il momento giusto per gustarlo, tiepido o caldo: a colazione, dopo cena o a merenda. Una tazza di tè, un succo di mela accompagnato ad una spruzzata di panna, una pallina di gelato o per i più esigenti un buon bicchiere di vino…lo rendono ancora più speciale.

Una piccola curiosità!  In tutta la regione il successo dello strudel è tale che se ne sfornano ben 85mila kg l’anno.

Origini lontane…

Questo dolce, è considerato l’erede del baklava (arrotolato su se stesso) , un dolce bizantino con un ripieno  di sciroppo di zucchero e frutta secca. 
Negli anni delle guerre ottomano-asburgiche , quando conteso era il territorio ungherese, il baklava arrivò in Ungheria, dove la frutta secca venne sostituita con le mele, tipiche della zona.
Nel ‘700 fece il suo ingresso a Vienna per poi espandersi e arrivare nella nostra regione, cambiando il suo nome…e diventando così  ‘strudel’, che  in tedesco significa semplicemente ‘vortice’.

Le mani in pasta…

Ogni nonna in Trentino custodisce gelosamente la propria ricetta di questo dolce speciale, tramandandola con amore da generazione in generazione.
Le varianti quindi come si può dedurre sono tantissime, con ingredienti che cambiano da stagione in stagione.
Quindi arrivati a questo punto, potevamo come si fa solitamente, proporre una ricetta per farvi mettere “le mani in pasta”…
E invece no ! Seguiteci e vi sveleremo cosa abbiamo pensato questa volta .

Un dolce di fiducia…

Semplice, più semplice di quello che pensate. Nel cuore di Pellizzano a due passi dal Parco Sama, potete trovare lo strudel di mele e portarlo a casa vostra per assaporarlo in tutta tranquillità.

Di chi stiamo parlando ? Be, della Pasticceria Ortensia naturalmente.

Un localino-pasticceria delizioso che affonda le sue radici nel nostro paese da svariati anni,  proponendo tradizione e modernità nelle proprie vetrine. I proprietari con passione e maestria lavorano le materie prime che selezionano con cura per dare sempre il meglio ai propri clienti.


Verrete coccolati
non solo dalle dolcezze che potrete provare ma anche dalla cortesia e disponibilità dai maestri pasticceri.
In estate, ci si può sedere al sole in una  piccola veranda messa a disposizione degli ospiti, per godere a pieno il vostro momento di piacere !

Non ci resta che chiudere, con una battuta divertente, ma realistica…

Scusi, per la Felicità? A pochi passi c’è una pasticceria!

Contatti
Pasticceria Ortensia
Via Simone Lenner, 24
Tell. 0463 751131

 

Ci sei già stato, hai già provato lo strudel trentino? Raccontaci o dacci un tuo parere !